Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
09/09/2020 09:20:00

Scrive Giorgio, sulle verità nascoste della Strage di Ustica

 Ho letto il vostro articolo sulla strage di Ustica. Sapere cosa é successo veramente non é difficile.

Ma chissà se 'ufficialmente' si saprà mai la verità! Certo, dà da pensare il fatto che a giugno 2020 le istituzioni chiedano (per l'ennesima volta) la verità sulla strage e ad agosto le stesse istituzioni continuino a segretare documenti importanti (per altri 8 anni) perché 'la verità farebbe male' all'Italia (o a chi ha ancora da temere finché non sararanno del tutto 'scadute' tutte le prescrizioni?) É chiaro che in tutti questi anni qualcuno ha voluto nascondere i fatti, ma chi?

Forse si può cominciare da questa domanda per avere già qualche risposta precisa e chiara.

Ad esempio, circa 22 giorni dopo (18/7/80) la caduta del DC9 (27/6/80) qualcuno ha visto dei caccia inseguirsi sulla Sila, poi un'esplosione ... é stato 'ritrovato' un Mig libico, e il cadavere di un pilota. Non mi dilungo, é tutto ben spiegato nelle carte delle inchieste ... il problema é che altri testimoni, negli stessi luighi, sono stati testimoni degli stessi fatti (inseguimento di caccia, esplosione) ma lo stesso giorno della caduta del DC9 Itavia, quindi circa 22 giorni prima fel ritrovamento ufficiale ... strana coincidenza. Come si spiega ciò? Sempre dalle carte risulta che in quei 22 giorni e in quei luoghi ci sia stato un certo 'movimento di truppe' col compito di impedire l'accesso a certi luoghi della Sila, che apparati dello stato avrebbero dismesso un congelatore per gelati proprio in coincidenza col ritrovamento del cadavere del pilota del Mig, e che la perizia sulle condizioni del cadavere del pilota sarebbe stata vutamente alterata ... che strane coincidenze. (Per ora mi fermo qui perché ci sarebbe molto altro da dire)

Quindi la prima vera domanda (ce ne sarebbero molte altre) alla quale rispondere é: chi, o quale 'apparato', o 'organismo', o 'organizzazione' ecc. aveva il potere e i mezzi per fare tutto ciò e lo ha realizzato?

Trovata la risposta a questa domanda, chi fosse 'veramente' alla ricerca della verità (in giro ci sono molti millantatori) saprebbe quantomeno chi c'é dall'altra parte del tavolo a muovere i pezzi sulla scacchiera.

Saluti

Giorgio