Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
03/03/2022 06:00:00

Ponte sul fiume Arena a Mazara, la replica dell'ingegnere Granata

Abbiamo ricevuto qualche giorno fa la seguente nota che ci chiede di pubblicare quanto segue in relazione al nostro articolo sul ponte Arena a Mazara.

E' una replica che in verità  poco o nulla ha a che fare con il contenuto del nostro articolo. Ribadiamo con l’occasione la totale disponibilità ad ospitare qualsivoglia ulteriore replica dell’ingegnere Michele Fabio Granata. 

Ecco la nota: “In nome e per conto dell’Ing. Michele Fabio Granata, i sottoscritti Avv.ti Salvatore Ferrara e Giovanni Gruttad’Auria, ai sensi dell’art. 8, della Legge 47/48
                                                                                     
CHIEDONO
Che sia inserita nella vostra testata on line la seguente dichiarazione del nostro assistito, in risposta ai numerosi attacchi ricevuti negli ultimi mesi sulla stampa, in TV e nel corso della seduta del Consiglio Comunale di Mazara del Vallo del dicembre 2021:
“Sono spiacente di constatare che molte dichiarazioni effettuate da taluni soggetti sulla stampa, nel corso di trasmissioni televisive e durante la seduta aperta del Consiglio Comunale di Mazara del Vallo del dicembre 2021, riguardo ai lavori di manutenzione del ponte sul fiume Arena, risultano totalmente prive di fondamento nonché lesive della mia reputazione personale e professionale.
Il transito sul ponte è attualmente interdetto a veicoli e pedoni per comprovati motivi di sicurezza e si sta procedendo al necessario intervento di manutenzione come ha già comunicato in più occasioni il Libero Consorzio Comunale di Trapani.
Quanto alle ulteriori illazioni propalate dagli stessi soggetti circa i costi e le parcelle che avrei percepito – che a loro dire sarebbero di centinaia di migliaia di euro – desidero che la collettività sia messa al corrente che le cifre divulgate da tali soggetti sono false. I compensi e i costi sono pubblici e rilevabili dal contratto stipulato con il Libero Consorzio a seguito di regolare procedura di gara espletata con offerta tecnica ed economica basata anche su requisiti professionali di qualificazione.
Per tale motivo ho dato mandato ai miei legali di tutelare la mia reputazione professionale nei confronti di costoro che si sono avventati in dichiarazioni diffamatorie, fuorvianti e lesive della mia dignità”.
Si rimane in attesa di sollecito riscontro.

Distinti Saluti.
Avv. Salvatore Ferrara Avv. Giovanni Gruttad’Auria

 

Alessandro Accardo Palumbo
www.facebook.com/AlessandroAccardoPalumbo