Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'ecocidio di Marsala. Così la città annega tra i rifiuti

C'è una parola per definire quello che vedete nelle immagini del video reportage realizzato dalla nostra redazione. E la parola è: ecocidio. Quello che sta avvenendo a Marsala, infatti, sul fronte del tema annoso delle discariche abusive dei rifiuti non ha a che fare solo con il decoro urbano, con la cafoneria di molte persone, con la mancanza di un'adeguata strategia di controllo del territorio. E' qualcosa di più. Le immagini di oggi denunciano il tentativo, criminale, di uccidere il territorio di Marsala. Tutto. Alla colmata c'è di tutto: carogne, passeggini, una quantità infinita di plastica e di cartoni. E' come un racconto dell'orrore questo nostro viaggio che risale dalla foce del Sossio verso l'alto. Perchè all'interno, nella zona di Via Favara, la situazione si fa raccapricciante.

 |   |  Inizio  1 2 3 4   Fine