Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
13/09/2021 10:49:00

Il nuovo comandante provinciale dei Carabinieri: "Priorità? Dare risposte per la sicurezza della gente". Il video

 Lotta alla criminalità organizzata, ma anche lotta alla criminalità diffusa “perchè non c'è una priorità istituzionale. Anzi, la priorità è dare risposte alle istanze della gente in termini di sicurezza”. Si è presentato, con questa parole, il nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Trapani, colonnello Fabio Bottino, romano, classe 1967.

La realtà trapanese già la conosceva: “Quando ero al Ros mi sono occupato di vicende trapanesi. Questa è una provincia che ha un grande equilibrio in chiave di criminalità organizzata. Ora sono qui nelle vesti di comandante provinciale. Orgoglioso di questo nuovo incarico”.

Il colonnello Bottino ha iniziato la sua carriera nell'Arma nel 1989 come comandante di plotone al secondo Battaglione carabinieri di Genova. Nel 1997, la sua prima esperienza professionale in Sicilia, presso la sezione Anticrimine del Ros di Catania, dove rimane per nove anni. Nel 2006, invece, è stato chiamato a ricoprire l'incarico di comandante presso la sezione Anticrimine del Ros di Lecce. Dopo questa parentesi, il ritorno in Sicilia al comando della Sezione anticrimine di Palermo. Dal 2017 al 2021, infine, ha ricoperto prestigiosi incarichi presso il Raggruppamento operativo speciale di Roma, dedicando particolare attenzione alle indagini sulla criminalità organizzata trapanese. Ora questa nuova avventura.