Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
12/06/2021 02:55:00

Scrive Antonella, sui trasferimenti anomali nelle scuole della provincia di Trapani

Mi chiamo Antonella, sono un'assistente tecnico di informatica (personale ATA) con 20 anni di servizio (16 anni a Varese e 4 a Palermo) e non riesco ad entrare in provincia di Trapani.

Sono convinta che ci sono anomalie, ma io li voglio chiamare per il loro nome e cioè imbrogli. Sono disposta a firmare qualiasi petizione contro questi abusi  e ingiustizie che mi fanno stare male, perché vedo che in questa provincia di Trapani ci sono atteggiamenti mai visti in altre parti d'Italia.

Sono di Campobello di Mazara, ma a differenza di tanti miei paesani privilegiati che hanno il posto sotto casa io mi ritrovo sballottata a destra e sinistra e pur avendo fatto un ricorso contro l'ufficio scolastico provinciale di Trapani, presso il tribunale di Trapani, con un avvocato del diritto scolastico, mi hanno rimandato l'udienza a settembre 2021 ad anno scolastico terminato e all'inizio di un nuovo anno, quindi ho perso soldi, tempo e ho dovuto fare i conti con l'indifferenza.

Cordiali Saluti, 
Antonella