Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Sicilia Rifiuti:Musumeci,tempo nemico come mafia

"Il tempo è un nemico, tanto quanto la mafia". Così il governatore Nello Musumeci sugli iter burocratici per la realizzazione di nuovi impianti pubblici per il trattamento e lo smaltimento di rifiuti in Sicilia. "Stiamo agendo con procedure ordinarie - aggiunge in conferenza stampaa Catania - e non ci vorranno sei anni come già avvenuto, pensiamo di realizzarli in tre anni. Ma le procedure sono estenuanti nelle attese". Musumeci aggiunge che nel sistema dei rifiuti in Sicilia "dobbiamo impedire il monopolio, l'oligopolio", sottolineando di "avere rispetto per l'imprenditoria privata, quando resiste alle pressioni esterne ed è impermeabile". E annuncia che l'obiettivo della Regione nel settore è di "arrivare al 60% al pubblico e al 40% ai privati, che adesso trattano il 70%"". Con gli interventi attuati, ricorda, la "differenziata è passata dal 16% a oltre il 40%, nonostante a Catania e Palermo sia intorno al 16-17%, non abbiamo mandato rifiuti all'estero e ridotto quelli che arrivano ai privati".

 |   |  Inizio  1 2 3 4   Fine