Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Villette, auto di lusso e una pizzeria. Sequestrati beni per un milione di euro a Vito "Puci" a Mazara

Sequestrati beni da un milione di euro a Vito Ingrassetto, detto “Puci”, criminale di lungo corso di Mazara del Vallo.

Case, moto, auto di lusso, come un Suv Porche, e la pizzeria Lady Pizza, sono tra i beni sequestrati dalla Polizia in esecuzione del provvedimento emesso dal Tribunale di Trapani. Ingrassetto ha un curriculum criminale molto corposo, e il sequestro scatta come misura preventiva per la sua pericolosità sociale. La carriera di Ingrassetto comincia però molto presto, ad appena 16 anni, quando si becca una denuncia per violenza e sequestro di persona. Poi reati di ogni tipo, tra tutti lo spaccio di droga. Ingrassetto è ritenuto uno dei più attivi spacciatori di Mazara. Aveva organizzato nel quartiere Mazara due una vera e propria centrale di spaccio, con tanto di sentinelle a suo libro paga. Le indagini patrimoniali sul suo conto hanno permesso di scoprire un'enorme quantità di beni e ricchezze del tutto sproporzionata ai redditi dichiarati.

 |   |  Inizio  1 2 3 4   Fine