Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Garibaldi e la dittatura. Fu "proclamata" a Marsala o Salemi? Mistero risolto 

Lino Buscemi, avvocato, giornalista, è professore a contratto di Teoria e tecnica della comunicazione pubblica presso l’Università degli Studi di Palermo. E’ autore di numerosi testi, saggi, monografie e articoli su argomenti di carattere storico, giuridico, antropologico e sociale. E’ esperto di diritti umani e di cittadinanza. Collabora con diversi quotidiani e periodici. Ci svela il mistero su un episodio tra i più conosciuti nell'epopea di Giuseppe Garibaldi e dei Mille che sbarcarono in Sicilia l'11 Maggio 1860 per compiere l'impresa dell'Unità d'Italia. Da Marsala il generale Garibaldi passò poi a Salemi. Entrambe le città rivendicano di essere state luogo di proclamazione della "dittatura garibaldina", una sorta di interregno tra i Borboni e lo stato unitario dei Savoia.

 |   |  Inizio  1 2 3 4   Fine